Invia sms gratis!

Il Martello

Pubblicato da Robj | sabato, novembre 17, 2007 | , | 0 commenti »




Cozy Powell, nome d'arte di Colin Flooks, è stato uno dei batteristi più dotati di sempre e ispiratore di tutta la generazione di percussionisti Hard Rock e metal moderni. Nacque il 29 dicembre del 1947 in Inghilterra, nella cittadina di Cirencester (Gloucestershire). La sua adolescenza fu tutt'altro che tranquilla: a diciassette anni venne espulso dalla scuola perché ritenuto un "cattivo soggetto" e quindi decise di dedicarsi a tempo pieno alla batteria iniziando una lunga gavetta che lo portò a suonare con tantissime band della sua zona (Sorcerors, Ideal Milk e i Bedlam). Scioltisi i Bedlam, e raggiunta un'invidiabile capacità tecnica, Cozy Powell mostrò tutta la sua bizzarra personalità abbandonando la batteria e dedicandosi alla sua seconda passione, i motori. Era fissato con le automobili e le corse: fu corridore di Formula 3 e, da sempre, tifava in Formula 1 per la Ferrari. Nel 1976 ritornò sulle scene rock sostituendo Gary Driscoll nei Rainbow di Ritchie Blackmore, ex Deep Purple. Il batterista rimase nei Rainbow fino al 1979 e realizzò con loro tre album in studio, "Rainbow Rising", "Long live rock'n'roll", "Down to earth" ed un album live, "On Stage" (1977). Abbandonati i Rainbow per dissapori nati con Blackmore, Powell realizzò, tra il 1979 e il 1983, tre album da solista sotto il nome di Cozy Powell's Hammers. Nella seconda metà degli ottanta si divise tra vari gruppi e generi. Nel 1986 si cimentò per la rima volta nel rock progressivo sostituendo Carl Palmer negli ELP (divenuti Emerson Lake & Powell) mentre l'anno dopo collaborò con il jazzista Peter York per un album di sola batteria, "Supe drumming". Nel 1989, dopo aver partecipato ad "After the war" di Gary Moore, entrò nei Black Sabbath con i quali realizzò tre album, "Headless cross" (1989), "Tyr" (1991) e "Forbidden" (1995). Nel frattempo Powell continuò la sua carriera solistica nei Cozy Powell's Hammers sfornando "Drums are back". In seguito, collaborò con Brian May per "Back to the light" e per la conseguente tournee mondiale del 1993. Il 1997 fu un anno di incredibile produttività per Powell che fece uscire un suo "Best of", suonò nel debutto discografico della S.A.S. Band, e collaborò con il chitarrista dei Judas Priest Glenn Tipton (Baptizm of fire), con l'ex Fleetwood Mac Peter Green (Peter Green Splinter Group) e con lo svedese Yngwie Malmsteen (Facing the animal). Mentre la voce di un'incredibile reunion dei Rainbow girava nell'aria, il 5 aprile del 1998 Cozy Powell, che stava guidando sull'asfalto bagnato, perse improvvisamente il controllo della sua Saab 9000 e, in seguito ad un violentissimo urto, morì tragicamente nei pressi di Bristol. Blackmore e soci rinunciarono definitivamente a riformare i Rainbow ed in giugno Brian May fece uscire "Another World", un disco con le ultime fatiche del virtuoso Powell al suo fianco.



Streammy. Un programma con un motore di ricerca integrato per cercare e guardare film e sport in streaming a tuo piacere. Scarica subito l'applicazione. E' gratuita! Clicca QUI

Vlc Media Player è una delle applicazioni gratuite più complete per riprodurre file multimediali. Disponibile per i miei lettori QUI


Condividi questo articolo

Vota su OKNotizie Vota su Segnalo Vota su Diggita Agregar a Technorati Agregar a Del.icio.us Agregar a DiggIt! Agregar a Yahoo! Agregar a Google Agregar a Reddit Vota su Diggitsport Agregar a facebook Agregar a twitter Segnala su Technotizie Vota su Wikio vota su Fai Informazione segnala su ziczac Vota su Intopic Figo: lo DIGO! Notizie Flash votami su TuttoBlog

Dillo ad un tuo amico!

Il MartelloSocialTwist Tell-a-Friend

0 commenti